Registrazione

Siamo un gruppo di appassionati di radio e di televisione che nel 1998 hanno deciso di creare una ditta specializzata dapprima nel montaggio audio e successivamente anche in quello video. Siamo in grado di creare anche siti web multimediali oltre alla duplicazione di video e di CD.

Sonorizzazioni

Sonorizzazioni : Perché non aggiungere della musica ad hoc o dei suoni ad un parlato?

Montaggi

Montaggi : Registrazione e montaggio di servizi, documentari, spot o conferenze di qualsiasi tipo incluse le traduzioni.

Audio

Montaggi : Registrazione e montaggio di servizi, documentari, spot o conferenze di qualsiasi tipo incluse le traduzioni.

Sonorizzazioni : Perché non aggiungere della musica ad hoc o dei suoni ad un parlato? 

Pulizia parlati : Lasciate il lavoro noioso a dei professionisti! 

Rinti : Copiatura da e su nastro, LP, cassetta, versameDAT, CD o minidisk. 

Video

Montaggi

Sonorizzazioni

Doppiaggi

Riconoscimenti

Premio RSI 2005: i vincitori

A "Il ritorno di Andrea" di Mirella De Paris e Claudio Condolf il premio nella categoria "Documentari radiofonici".

La giuria del "Premio RSI 2005" – presieduta da Claudio Generali, presidente della CORSI, e di cui facevano parte il critico televisivo Aldo Grasso, il musicologo Carlo Piccardi, la caporedattrice di Radio 24 Alessandra Scaglioni, il direttore di Radio Fiume Ticino Oscar Acciari, la docente di comunicazione radiofonica all’USI Ruth Hungerbühler e il rappresentante del Consiglio del Pubblico Marco Tognola – ha assegnato il premio per la categoria "Documentari radiofonici" a Mirella De Paris e Claudio Condolf per il documentario "Il ritorno di Andrea", con la motivazione: "Per l’originalità del punto di osservazione in rapporto all’evento evocato, per il rigore della costruzione e per l’efficacia dello sviluppo narrativo".

L’evento evocato è il tristemente noto delitto di Ponte Capriasca del 3 dicembre 2002: una storia tremenda, raccontata molte volte nei servizi di cronaca, ripresa da Mirella De Paris e Claudio Condolf con un taglio diverso, meno cronachistico e molto più umano, volto a scoprire anima e sentimenti di chi, a diverso titolo, visse quei fatti. Il documentario ha pienamente convinto la Giuria, che invece non è riuscita ad individuare un altrettanto convincente lavoro per la categoria "Intrattenimento": "Pur constatando la presenza di contributi apprezzabili", la Giuria non ha riscontrato "spunti innovativi sufficienti a raggiungere una realizzazione compiuta". 

La Giuria ha esaminato i 34 lavori concorrenti e per la categoria "Documentario" – oltre a quello premiato – ha segnalato "Mont Ventoux" di Paolo Guglielmoni, "Al di là del mare" di Tiziano Bovini e "Il "God da Tamangur' – una passeggiata nel bosco del romancio" di Doris Lucini e Raniero Fratini; mentre per la categoria "Intrattenimento": "Tre stanze" di Chiara Zocchi, Christian Gilardi e Zeno Gabaglio, "Freak wars" di Flavio Sala e Ottavio Panzeri e "L’album delle fotografie" di Feo Del Maffeo. 

Il "Premio RSI", che dal 2001 ha raccolto la gloriosa eredità del "Premio Canevascini", si chiuderà il 16 dicembre prossimo con la cerimonia della Premiazione ufficiale presso gli studi della RSI.

Fonte : Radio Svizzera di lingua italiana